Archivio per aprile, 2012

Life O.S.T.

Posted in Musiclike with tags , , , , on 18 aprile 2012 by Diecimilagiorni

– Anno: 2005 e precedenti
– Band: Wicked Whispers
– Genere: Partiti con l’Hard Rock , finiti col Prog Scassacazz’

Io e mio fratello mettemmo su questa band da sbarbatelli, era (credo) il 1998. Abbiamo avuto tanti di quei mark da perderci il conto, passando dai Sabbath ai Dream Theater e suonando live una vagonata di volte. Siamo sempre stati un po’ spiantati, nella migliore delle ipotesi mettevamo tutti gli strumenti in una auto, altrimenti autobus. Li ho capito che senza moneta non fai molta strada, che convincere i muli era un gioco che non valeva la candela, che avrei speso energie di qualunque genere in misura molto maggiore alle soddisfazioni. Peccato, perchè nelle ultime versioni, quando ingarravamo, schiacciavamo sassi. E aver portato Highway Star come i “grandi” sarà sempre un gioioso ricordo.

Brano: Drunk With Life

– Anno: 2002/2004
– Band: Spectrum
– Genere: Rock’n’roll died in ’74

Quando entrai in questo trio, la sezione ritmica era così forte ed affiatata che diventai improvvisamente più bravo. Era la band di Hendrix e degli Zeppelin, dei due soli per pezzo, delle poche teste da mettere d’accordo che per l’appunto andavano come treni. Ben più carrozzati, suonammo diverse volte sempre ad alto livello. Indimenticabile il live all’Ateneo di Lecce, un applauso di migliaia di persone. Poi qualcuno uscì a comprare le sigarette e non tornò più: il mondo è bello perchè è vario.

Brano: Come On [Interpolating Starless, King Crimson]

– Anno: 2006-2008
– Band: Assaulter
– Genere: THRASH!!!

I membri di questa band si erano conosciuti molti anni prima. Ma il 2005/06 fu una rinascita ancora non interrotta: malgrado il batterista che mancava, i furti, le alluvioni, le umiliazioni e le ore a cercare riff, suoni, testi e bestemmie, si è trattato del gruppo in cui sono stato più felice. Quando bene o male ci siamo assettati, abbiamo dato spettacolo e valanghe di plettrate, fatto pogare e imprecare. Mai sarà dimenticato il Thrashassaultour, tre giorni di devastazione musicale e alcolica. Quando musicisti seri, determinati e coraggiosi sono anche tuoi amici non possono che restarti nei ricordi più belli. Il gruppo c’è ancora, per fortuna, e il chitarrista che mi ha sostituito è meno bravo di me solo nel bere. E finalmente hanno tirato fuori un EP. SUPPORT!!!

Brano: BEER!!!

– Anno: 2005-2010
– Band: Le Meccaniche Illusioni
– Genere: Sperimental Allusive Music

Un esempio nel quale tutti i componenti pensavano con una mente comune: pur con dolorosi aggiustamenti e istanti di scoramento, abbiamo avuto meno opportunità rispetto agli altri ma il segno è rimasto. Anche in questo caso ci fu il live in Ateneo, e mai dimenticherò le migliaia di teste che facevano headbanging nei corridoi e nelle sale. Per la prima volta, mi riconoscevano, ricordavano il gruppo con i camici da medico. Un gruppo fortemente identitario, un genere che non era stato ancora esplorato. La mia creatura prediletta, il mio più grande rimpianto.

Brano: Pioggia Acida

– Anno: 2011 e seguenti
– Band: NuovAlchimia
– Genere: Fate Vobis

Un vecchio amico ritrovato per caso, un progetto che esiste da tempo con tutte le responsabilità che afferiscono all’ultimo arrivato. Dopo questa carrellata di generi, uno che non riesco a definire non può che sfiziarmi e incuriosirmi: anche se bisogna cambiare sound e stile, sento odore di successo. Forza e coraggio.

– Brano: Plastica