Il più semplice palindromo

Non sono un gran figo. Nemmeno piccolo.
Non guido una auto di grossa cilindrata. E non ci capisco un cazzo di motori.
Non sei un uomo se…(copia e incolla la canzone del buon Michele).
Non sono un gran musicista. Non ho suonato in grossi eventi, non li ho gestiti, non ho mai preteso un soldo per la mia arte. Ho sempre detto che svolgerò il mio lavoro, andrò in sala prove in cravatta (o in tuta, chissà) e coltiverò i campi di note che amo di più. Perchè dovrò accettare mille compromessi per portare a casa la proverbiale pagnotta, e non ne ammetto di ulteriori ad inquinare le mie passioni. Togli quella distorsione o non ti produco e bestemmie simili. Vaffanculo.
Quanto alla cultura musicale, quelle duetrequattro cazzate che so le ho imparate da chi si pavoneggiava della vastità dei suoi ascolti.
Ho una lista di parametri che mi forniscono valutazione delle persone che mi circondano, lista da cui ho estromesso a calci l’età, la provenienza, il gender, le idee, ed altri concetti menzionati in una certa Carta, e il fottuto titolo di studio. Ma sono certo che ci siano molti stronzi fin troppo realisti che mettono ai primi posti le suddette parole: bè, non sono impreparato ad affrontarli.
Viceversa, apprezzo chi sa ascoltare e parlare nella giusta misura. Gli/le voglio bene quasi in automatico.
Non ho bisogno di usare la parola “Io” per sentirmi bene. Ti ascolto e manifesto il mio assenso ed il mio accordo. Puoi affermare che sia una pessima strategia, ma quando esercito questa attitudine nei tuoi confronti non mi sembri scontento.
Non me la cavo granchè negli scenari di agio. Sono a volte eroico in quelli intricati.
Sono impacciato come un paralitico che opera con una chiave inglese, e sono un asso (per titanismo? Per masochismo?) nel cacciarmi in situazioni dove è il prossimo a riservarmi questa definizione; non fuggo, ma scelgo di apprendere everything / from the inside (si, sono i Linkin Park: embè?), a partire dall’equazione più semplice, dal numero che Excel non riporta ad altro foglio o a formula, armato della pazienza di un Santo. Il tempo mi è amico, la paralisi guarisce ed imparo ad impugnare il bisturi. Finchè non agisco ad occhi chiusi. Finchè gli apprezzamenti ricevuti non mi rincuorano. Finchè il successo (si sa, vale ad ogni livello) non mi da alla testa.
E me ne rendo conto quando ti chiedi perchè mi sono tirato indietro, quando compaio nell’ultima foto del tuo album.
Fuck, i paralitici sono da apprezzare più dei luminari. E un po’ mi manca l’essere quel personaggio.
Annunci

2 Risposte to “Il più semplice palindromo”

  1. The Empress Says:

    Ognuno di noi deve capire, curare e definire il proprio mondo interiore e deve però ricordare anche che quello degli altri è in fondo un mondo simile, in quanto tutti provano allo stesso modo la gioia ed il sorriso, il dolore e il pianto. Anche se ognuno vede e vive le situazioni della sua vita e le sue aspettative in maniere e intensità diverse, anche se ognuno mostra e intercambia facciate diverse. Nonostante tutto ti ho sempre ritenuto una gran persona! 😉

  2. Vincenzo Says:

    Assolutamente un post degno di un illuminato paralitico… parole sante (o diaboliche a discrezione di chi le legge), compare… che te lo dico a fare, assolutissimamente un intervento degno di nota, degno di una persona estremamente intelligente ed al tempo stesso ferma sulle sue posizioni, che ovviamente condivido vadano sempre portate avanti, per quanto possano risultare agli occhi di una moltitudine di persone sbagliate (del resto come si dice nella città che ci ospita… sti cazzi!!!). Ogni individuo dovrebbe avere il coraggio e la ferma convinzione di portare avanti le sue idee quantomeno per non rischiare di essere solo un venditore di fumo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: