Caput Mundi

Ed alla fine, eccomi qui…
Sono partito insieme all’estate, sono volato su un pianeta lontano. Qui c’è il mondo, sono soliti dire i romani. E’ vero: la Città Eterna è grande come nei miei sogni e come l’oceano, fa paura. Tanto che i miei 26 anni di cammino scompaiono. Forse lo avevo scritto qualche tempo fa, forse significa che in qualche modo ciò che sono non è scomparso nè cambiato. Magari adattato, modellato in una nuova forma. Porto con me, nel bagaglio della cassa toracica, tutti i luoghi di una adolescenza molto lunga, i volti degli amici, la terra dove ho combattuto e versato sangue. Ne ho bisogno, il vecchio cuore l’ho lasciato, diviso in spicchi, nelle mani di coloro che lo hanno fatto battere. Uno scambio equo.
Qui, una nuova campagna inizia. mi viene da pensare – sebbene sia forse l’unico – che il balzo sia stato troppo lungo, pericoloso. Perchè finalmente sono una persona qualsiasi, uno sconosciuto pellegrino che resterà per un po’. Un viaggiatore che deve confrontarsi con una realtà dinamica e imprevedibile, fatta di persone adulte e di valore. Qui, tutti i chilometri che ho percorso, i successi, gli insegnamenti appresi e messi in pratica sono la parola d’ordine che mi ha fatto entrare. Ma non è sufficiente, serve quella per partecipare. E la potrò apprendere solo sul campo, ogni giorno. 
 
pazienza / coraggio.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: