Archivio per agosto, 2008

Thrash Assaultour!

Posted in Musiclike on 30 agosto 2008 by Diecimilagiorni
E’ un vero peccato scrivervi solo adesso, quando dopo qualche giorno di pausa l’alcol ha smesso di fluire in my veins…Ma sono stati tre giorni di musica e spasso con gli Assaulter! Innanzitutto il 21 a S. Pietro in Bevagna: devo ringraziare l’organizzazione artistica ed in particolare il fonico che ha dato al nostro suono una resa PISELLANTE! Infatti sul palco eravamo molto tranquilli ed abbiamo suonato alla grande! Soprattutto perchè le altre band erano abbastanza avviate e sicuramente più titolate di noi; penso che abbiamo fatto la nostra porca figura. Un grosso VAFFANCULO invece al gestore del locale che ci ha intimato di smetterla con i PORCODDIO!!! minacciando di farci pagare il verbale, quando non c’è nessun reato di bestemmia, nonché per non averci offerto nemmeno una birra facendocele pagare (parlo di Raffo piccole) 2€ ciascuna!!! Che è, oro?
Mavammorì ammazzato…Tra l’altro locale pieno e pubblico partecipativo: siamo scesi dal palco felici come delle “pasque” (in senso figurato…)! Memorabile la scena di Enzo che dopo uno stacco ben riuscito, si gira verso Donatello e gli fa “ti amo!”…Peccato che la voce entra nei panoramici…Thrash ‘till death!
 
Capitolo secondo: il Presidio Permanente di Grottaglie. Il posto è un po’ fuorimano, ma il miracolo succede anche stavolta. Tra gli amici dei 5 gruppi ed altra gente si forma un bel gruppetto, e si riuniscono a semicerchio davanti a noi. Anche qui il fonico fa un bel lavoro, malgrado la strumentazione non eccezionale. La resa è buona, e sul palco siamo più sciolti del giorno precedente. Inoltre, la celebre “scena del porco dio” viene fatta con ottimi risultati!! Chicca della serata, noi 4 ubriachi che ci rincorriamo come dei deficenti durante un pogo…LA MERDA!
Per quanto riguarda il trattamento, un MAXI GRAZIE ai ragazzi dello staff che ci hanno fatto ubriacare a pezza e rimpinzati di ottima pasta e cozze, sia durante le varie esibizioni che alla fine, con una bella tavolata tra amici…Tipo Mottola! E mi sembra doveroso aggiungere che la discarica qua NON LA VOGLIAMO!!! Per qualcuno è facile pensare che c’è già l’ILVA ad avvelenarci quindi per noi stronzi tarantini non cambierà avere un ricettacolo di morte e malattia in più…FANCULO!
Infine, San Pancrazio, Sabato 23.. Tanto per cominciare nel pomeriggio abbiamo giocato la partita di calcetto più MISERA di tutta la storia: meno male che Dò non era ancora arrivato, perchè noi tre sembravamo dei trichechi impediti! Io fortunatamente non ho toccato neanche una palla, e vi ho detto tutto.
Per quanto riguarda la musica, le uniche due note stonate sono state il pubblico non numerosissimo (causa notte della taranta) e poco coinvolto (eccetto gli Stige – THANKS GUYS!) e la rottura della pedaliera di Paul…Tipico sgambetto divino per impedirci di fare il nostro lavoro!!!
Per il resto, serata ok con molto movimento sul palco e post con sbronza galattica conclusiva… Talmente tanto che le anime pie dei Painstorm ci ospitano a casa loro, e Federico dei Malkavian guida fino lì perchè noi…Insomma, avete capito. Anche qui Dò non ci sta, perchè altrimenti ci avrebbe visto in uno stato pietoso, sul quale stendiamo un velo altrettanto pietoso….
Il giorno dopo ci svegliamo, e non contenti, andiamo a mare con i nostri anfitrioni, ceniamo con loro e per ringraziarli compriamo una cassa di birra…Che fantasia!!!
That’s all folks! Al prossimo tour!
ps: a proposito di birra: GRANDE PACIO CHE CI HA RIFORNITI PER TUTTO IL TOUR!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 

LaRuotaGira…

Posted in Senza categoria on 20 agosto 2008 by Diecimilagiorni

Pochi giorni sono passati, e già una serie di avvenimenti si sono susseguiti sulla mia pelle bruciata dal sole e dalla sabbia. Come promesso, vi parlo del concerto del 30 che è andato bene col le Meccaniche, un po’ meno con gli Assaulter…Ma non si sentiva niente!! Anzi ragà, se potete non suonarci vi evitate una serata di stress…Meno male che tra gli uni e gli altri la gente c’era.

 

Poi mi sono calmato un po’. Almeno fino a Ferragosto, dal quale sono uscito come tutti i miei amici una gran pezza da piedi. E da li a 2 giorni, c’è stata una nuova edizione del Ciccio Benda memorial festival. Ora, come sapete le serate dal vivo sono già fonte di emozione, ma questa sera è stato di più.  Si  sarebbe potuto scrivere un libro con le storie che hanno visto protagonisti i presenti. Tra le tantissime, mi piace però ricordare che dopo un anno (e potete controllare proprio qui) ho nuovamente suonato con And, nello stesso luogo. Una specie di ritorno alle origini delle meccaniche. Ed è andata molto bene, era parecchio che non ero così sciolto. Siamo a 95, e si va avanti…