Archivio per luglio, 2008

…Col Bene Che TI Voglio…

Posted in Musiclike with tags , on 30 luglio 2008 by Diecimilagiorni
Ragazzi, che mese incredibile! Mi sembra ieri il 30 giugno, quando ho affrontato l’esame finale del master, con la consueta stanchezza ed il classico esaurimento degni di un esame universitario… Stressanti si, ma dei quali sentivo in qualche modo la mancanza. Luglio è cominciato d’improvviso col botto: concertone giorno 2 nell’Ateneo di Lecce, già teatro di epiche serate (come forse vi ricorderete), questa volta con gli Assaulter, per un compleanno (e siamo a 26!) insieme ai miei più cari amici, birra offertami a go-go e continuazione nel mitico “FORNO QUARTA”! Ecco qualche foto, giusto per gradire…Ah, detto tra noi: abbiamo spaccato!

 

 

Next…qualche giorno di pausa. Ma il 6 già sono a Bari per il trasloco e qualche attimo di malinconia c’è stato mentre staccavo le foto dal muro, ancora una volta.  Già dopo l’esame avevo passato una piacevolissima serata e sinceramente un po’ mi dispiace lasciare la “METROPOLI” che ho conosciuto troppo poco. Anyway, iper-faticata tutto-in-una-notte e ritorno a Taranto il giorno dopo.

Sono di nuovo a Bari il 14 per la cerimonia di chiusura del master con consegna dei diplomi…E con sorpresa mi arrivano anche dei soldini: terzo posto in graduatoria e borsa di studio per merito. OVVIAMENTE me ne vado a Lecce la sera stessa, per dare inizio ad una delle settimane più alcoliche di questo 2008. Notti di follie, Orient & Paolone tra cicchetti e tre quarti, cortometraggi, maratone, e molto affetto. Improvvisamente mercoledì 16 mi chiama (in un momento alquanto sconveniente) Luciano, il gestore del Lucky Moment, apostrofandomi: “puoi suonare venerdì?” “con chi?”, faccio io. “Con chi è disponibile!”. Morale, venerdì 18 doppia serata Meccaniche-Assaulter! Cazzo ragà, che sbattimento! E’ stato un macello organizzare prove, orari, strumentazione, scalette e soundcheck…Alla fine non so bene come è andata (causa cicchetti offerti dal capo!) ma mi sembravano tutti abbastanza contenti..!

 

Finita? Neanche per sogno!!! Sabato 19 di nuovo a bari: con i colleghi avevamo stabilito che i vincitori delle borse di studio avrebbero offerto da bere…Detto fatto. Ottima serata! Dormo lì, all’alba in piedi, Taranto in giornata e partenza per Lecce nel tardo pomeriggio con Nazareno! Tutte e tre le città protagoniste di quest’anno in sole 24 ore!

Ma non c’è solo da sorridere. A Taranto mi attende una pessima sorpresa: Dio onnipotente decide di scatenare una tempesta sulla città, che nella fattispecie scoperchia il “tetto” (EUFEMISMO) della nostra sala prove, ci piove dentro. Aprendo la saracinesca c’è una palude, tutti gli strumenti sono fradici…Attimi terribili. Asciughiamo alla meglio, ma il mio ampli non funziona più. Dopo una notte insonne a chiedermi se quello non fosse il momento di smetterla con la musica (ebbene si…), porto il malato da un tecnico, che in una giornata me lo sistema…Certo, si prende più di 100€, e meno male che li avevo, ma l’importante è che sono di nuovo in corsa, in tempo per le prove-Assulter. Infatti sabato 26 abbiamo suonato al 5° Hill Metal Festival di Mottola (dove ritornavo dopo 4 anni!). Ed anche qui molto bene, con pisellate e plettrate a  mndon’ e fine serata con maxi tavolata noi-Painstorm-Stige-Land of Hate: pennette all’arrabbiata, patatine, Raffo e litri di vino…E soprattutto una ottima atmosfera.

  

Sono tentato di salvare questo intervento e pubblicarlo terminato Luglio. Ma ne verrebbe una bibbia! Dico solo che ho passato gli ultimi giorni provando intensamente con le Meccaniche, in vista di un concerto questa sera…Ve ne racconterò presto. Intanto ci saranno anche gli Assaulter…E credo che dopo un mese così, meglio se comincio a prenotare un posto alla neuro!!!

Spero di non avervi fatto venire il  mal di testa…ROCK’N’ROOOOOOOOOOOLL!!!!!!

There are some colours in my head…!

Posted in Senza categoria on 3 luglio 2008 by Diecimilagiorni
Siamo stati gladiatori, nella pioggia e nel fango dell’ Arena Civica. Attendo due ore in Centrale, arrivo e mi metto in fila da solo. Una frasca mi ripara dall’acqua. Si apre alle 17.30, ma col fuso orario inglese. Allo schiudersi del cancello non c’è bisogno di correre, ma lo faccio lo stesso – le tradizioni vanno rispettate. Mi piazzo sulla sinistra, molto sotto. Nazareno ed Antonella mi trovano, per fortuna: non sarebbe stato lo stesso senza di loro. Il gruppo spalla ce lo sentiamo sotto una pioggia che scroscia a più riprese. Poi, dopo mezz’ora di nervi, eccoli. Cominciano con 15 step, e c’è un po’ di maretta. Resistiamo però, fino a Lucky, e gli animi si sciolgono…La scaletta è ampia, vanno avanti ed indietro per la loro storia tanto è vero che alcuni brani non li ricordo a memoria. Ma non importa, i classici sono un’esplosione. Su Everything is in the right place mi commuovo, su There there ne approfitto per chiamare a casa. Intanto mandano un secondo di telecronaca in loop. Vedo le loro facce anche dai maxischermi, attraverso telecamere nascoste, e mi sembrano più familiari. Thom  avvicina l’occhio all’obiettivo, ed è un’ovazione.Mando un bacio a Ed, lui mi alza il pollice!Nel bis, Karmapolice ed Idioteque. Hanno suonato per due ore ma avrei seguito per altre quattro…Il tempo si è aggiustato nel frattempo, io e Naz ci abbracciamo affondando nel fango e va bene così. Dopo anni di ascolti e pomeriggi, eccoci qui insieme.Non avrei voluto altro che lui, e nessun posto se non Milano. A great day in life, a great gig in the mud.

Il 2008 continua…

FulvioInRaInBoWs