The Power and the Glory

Sabato notte, sono al lavoro per la terzultima volta.
Non so quanta gente abbia esultato tanto per tornare ad essere un disoccupato. Ma come molti di voi sanno, non era e non è un posto sostenibile a lungo. Eppure non sono stato qui invano. Ho scritto una lunga lettera di licenziamento, ben diversa da quelle classiche, asettiche, in cui ho spiegato per filo e per segno cosa non va in questo assurdo albergo. E sembra che abbia smosso un po le acque…Un aumento in busta paga, per me e le mie colleghe, e soprattutto il capo che dice per la prima volta a memoria d’uomo "lo so che a volte siamo duri con voi, ma apprezziamo il vostro lavoro". E qualche giorno fa mi chiama ringraziandomi di questi mesi, affermando che "la tua esperienza insegna che bisogna responsabilizzare chi se lo merita, e non lasciare tutte le rogne (leggi "il turno di notte") ad una sola persona." Proprio lui, androgino terminale, con due lauree ma ignorante e cafone, dimostrazione che il tarantino medio emerge anche quando si hanno tanti titoli prima del nome.
Quindi, me ne vado a testa altissima, certo che se non me lo avessero già chiesto, mi sentirei dire "resta". Certo, sarà difficile per loro trovare un’altro a cui lanciare questa patata bollente, ma è anche vero che con me stavano al sicuro. Per questo, la missione è compiuta e posso tornare a casa. Prima, mi attende una settimana di meritato riposo e sonno, seguita da un viaggio in cui andrò a visitare tutti i miei affetti sparsi per lo stivale.
Poi…
Annunci

5 Risposte to “The Power and the Glory”

  1. karin16 Says:

    poi… le nubi si diraderanno e tutti i tuoi organi vitali ricominceranno a funzionare..TRANNE IL FEGATO OVVIAMENTE! K 

  2. Bravo… 🙂

  3. It\’s fulvio time

  4. lo dico e lo dirò sempre, sei un grande Dottor Fulvio, e sia ben chiaro per te il titolo prima del nome è solo un modo per ribadire che sei un GRANDE, non come per altre persone a cui serve a celare il nulla. Sempre così a testa alta, fiero di gridare al mondo chi sei

  5. ziopaolo Says:

    Quante piccole luci,questa….questa pace….questi fiori..questo silenzio.E\’ bellissimo!……e noi?!…abbiamo paura di tutto questo!!…tu sei morto…anche tu sei morto…siete tutti morti!…dicono, che siete morti…..ma solo chi ha vissuto muore…chi di voi può dire di aver vissuto?!Perchè i vermi di tanto spreco eredi divorano le vostre ossa?…era forse questo il fine dei vostri corpi?….povere anime schiave di questa morte…che a me non è concessa!Io devo morire! Si! Devo!!…io non posso aspettare il tempo che mi porterà via…perchè io sono un\’attore……………….un grande attore!!Io la morte posso solo recitarla!…eccomi morte…che di uomini ti nutri…e morta morte più non accadrà morire….morire….morire…………….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: